Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Autorizzazioni e valutazioni ambientali

 
 
 
VAS

La valutazione ambientale strategica, in Provincia di Trento, è disciplinata dalla legge provinciale 15 dicembre 2004, n. 10 "Disposizioni in materia di urbanistica, tutela dell'ambiente, acque pubbliche, trasporti, servizio antincendi, lavori pubblici e caccia", in particolare dall'articolo 11, commi 1 e 5, nonchè dal regolamento di esecuzione emanato con decreto del Presidente della Provincia 14 settembre 2006, n. 15-68/Leg. e successive modifiche. Anche la legge urbanistica provinciale (l.p. 4 marzo 2008, n. 1 "Pianificazione urbanistica e governo del territorio") ha introdotto, con l'articolo 6, l'autovalutazione dei piani.

E' importante sottolineare sin da subito che la VAS in Provincia di Trento viene vista quale processo di autovalutazione inserito nel procedimento di adozione dei piani e dei programmi, preordinata all'integrazione di considerazioni ambientali all'atto dell'elaborazione e dell'adozione dei predetti piani e programmi. In pratica, la valutazione strategica viene condotta direttamente dal soggetto deputato all'adozione del piano o del programma, e viene costruita insieme allo stesso, come elemento integrante e funzionale alle scelte contenute nella pianificazione.

Sono soggetti alle procedure:

  • i piani e i programmi che presentano entrambi i seguenti requisiti:
    1. concernono i settori agricolo, forestale, della pesca, energetico, industriale, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e delle acque, delle telecomunicazioni, turistico, della pianificazione territoriale e della destinazione dei suoli;
    2. contengono la definizione del quadro di riferimento per l'approvazione, l'autorizzazione, la localizzazione o comunque la realizzazione di opere ed interventi i cui progetti sono sottoposti alle procedure di verifica e di valutazione di impatto ambientale;
  • i piani e i programmi per i quali, in considerazione dei possibili impatti sulle finalità di conservazione dei siti designati come zone di protezione speciale per la conservazione degli uccelli selvatici e quelli classificati come siti di importanza comunitaria per la protezione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatica, si ritiene necessaria una valutazione di incidenza ai sensi dell'articolo 39 della legge provinciale 23 maggio 2007, n. 11 (Governo del territorio forestale e montano, dei corsi d'acqua e delle aree protette).

La norma regolamentare individua anche i piani o programmi che risultano comunque esclusi dalla valutazione strategica:

  • quelli destinati esclusivamente a scopi di difesa nazionale e di protezione civile;
  • quelli finanziari o di bilancio;
  • il programma di sviluppo provinciale;
  • i piani attuativi di iniziativa pubblica, privata o mista (vedasi capo IX, titolo II, l.p. n. 1/2008 e s.m., articoli da 42 a 51) eccettuati quelli che richiedono modifiche alle previsioni del PRG (vedasi articolo 38, comma 5, l.p. n. 1/2008 e.s.m.);
  • le rettifiche degli errori materiali;
  • le modifiche delle disposizioni concernenti le caratteristiche edilizie e i dettagli costruttivi degli interventi;
  • le varianti afferenti la localizzazione o la realizzazione di opere e di interventi, qualora i relativi progetti non siano sottoposti alla procedura di verifica o di VIA;
  • le modifiche necessarie per l'adeguamento del piano alle previsioni localizzative immediatamente cogenti contenute negli strumenti di pianificazione sovraordinata per i quali è già stata svolta l'autovalutazione o la procedura di verifica rispetto alle possibili alternative;
  • le varianti a carattere conformativo, anche ai fini dell'apposizione del vincolo espropriativo o di asservimento, per opere già contemplate dai piani sovraordinati per i quali è già stata svolta l'autovalutazione o la procedura di verifica, o per la reiterazione del vincolo stesso;
  • le varianti o le modifiche necessarie per l'adeguamento del piano alla disciplina concernente gli insediamenti storici, il dimensionamento degli alloggi per tempo libero e vacanze, nonché il patrimonio edilizio tradizionale esistente.

Le procedure previste dalla normativa provinciale sulla valutazione ambientale strategica sono le seguenti:

  • verifica di assoggettabilità;
  • valutazione ambientale strategica o VAS;
  • rendicontazione urbanistica.

Per capire meglio il funzionamento della VAS in Provincia di Trento, diventano fondamentali alcune definizioni individuate dalla normativa:

  • piani o programmi - sono gli atti e i provvedimenti di pianificazione e di programmazione, previsti da disposizioni legislative, regolamentari o amministrative, adottati mediante una procedura legislativa amministrativa o negoziale dalla Provincia autonoma di Trento, dagli enti locali (Comunità di valle, Comuni) o dai Parchi naturali provinciali;
  • valutazione strategica - è l'attività di autovalutazione dei profili ambientali di determinati piani o programmi, ivi compreso il monitoraggio degli effetti;
  • rendicontazione urbanistica - è l'attività di autovalutazione dei piani regolatori generali e dei piani dei parchi naturali provinciali;
  • rapporto ambientale - è la parte della documentazione del piano o del programma contenente le informazioni relative all'autovalutazione, sia come valutazione strategica che come rendicontazione urbanistica;
  • pubblico - è costituito da una o più persone fisiche o giuridiche, nonché dalle associazioni, dalle organizzazioni e dai gruppi di persone;
  • soggetto competente - è l'organo della Provincia, degli enti locali e dei Parchi naturali provinciali al quale, in base alla normativa vigente, compete l'adozione del piano o del programma,;
  • struttura ambientale - è il dipartimento provinciale competente in materia di ambiente, nel caso di piani o di programmi provinciali, altrimenti sono le strutture competenti in materia di ambiente degli enti cui spetta l'adozione degli strumenti di pianificazione territoriale delle comunità, dei comuni e dei parchi naturali provinciali (in questo caso il soggetto competente può coincidere con la struttura ambientale).
 
VAS
VAS
  • Verifica di assoggettabilità

    La procedura volta a determinare la necessità di sottoporre a VAS piani o programmi che possono avere effetti significativi sull'ambiente.

     
  • Rendicontazione urbanistica

    Procedura di rendicontazione degli strumenti urbanistici comunali (piano regolatore generale, piano dei parchi naturali provinciali).

     
Altre procedure
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy